Le ostriche secondo Maurilio Garola

Maurilio Garola è un grande chef, un professionista che ha esperienza nel suo settore da quando era un ragazzo.

1

Il suo primo ristorante, La Ciau, si trovava vicino a Pinerolo e aveva già ottenuto la stella Michelin nel 1996. L’anno dopo però, Maurilio decise di spostarsi in Langa per essere ancora più vicino ai migliori prodotti enogastronomici piemontesi. La stella fu riconfermata anche nel nuovo ristorante di Treiso, La Ciau del Tornavento, che è ormai un’istituzione dell’alta cucina in Piemonte da più di 20 anni. Si tratta di un luogo magico, che possiede una grande terrazza con vista sulle Langhe, forse la più bella in assoluto. Non è da meno la cantina scavata nel tufo, ritenuta dagli esperti tra le migliori del mondo; è il grande orgoglio di Maurilio e al suo interno sono presenti più di 65.000 bottiglie per un totale di circa 5.400 etichette, oltre a una parete interamente dedicata alla stagionatura dei salumi e dei formaggi. Visitare questa meraviglia dopo aver gustato il pasto è un’esperienza incredibile, la conclusione di un percorso indimenticabile.

La cucina, portata avanti da Maurilio e dal suo socio Marco Lombardo, propone piatti classici piemontesi con qualche incursione oltralpe e molte creazioni a base di pesce. Già, perchè Maurilio è estremamente appassionato di prodotti ittici, attraverso i quali riesce a esprimere la sua creatività ai fornelli al meglio. In particolare le ostriche si ritagliano nel suo cuore uno spazio importante, prima di tutto perchè ama degustarle quando non indossa la casacca da chef. Inoltre le serve agli ospiti della Ciau del Tornavento abitualmente: negli anni hanno fatto parte del menu in diverse forme e si sono rese protagoniste di piatti eccezionali (provati anche da noi in prima persona). Abbiamo capito ancora più a fondo quanto Maurilio sia un amante ed esperto conoscitore delle ostriche quando nel 2019 abbiamo avuto occasione di lavorare insieme come catering per un evento privato e parlando con lui si percepiva chiaramente quanto fosse legato a questo prodotto.

Questa volta siamo andate alla Ciau del Tornavento per chiedere a Maurilio di proporci alcune ricette di sua creazione con la presenza delle ostriche per conoscere il parere di questo grande chef in merito a quale sia il modo migliore per esaltarne i sentori e quali preparazioni possano elevarle a piatto stellato.

Ecco gli splendidi piatti che Maurilio ha cucinato per noi:

1.	Insalata primaverile con base di cipolla caramellata in agrodolce, misticanza e germogli, finocchietto, borragine, limonaria e melissa finita con lamponi, mirtilli, mela verde marinata e ostriche in tempura
INSALATA PRIMAVERILE CON BASE DI CIPOLLA CARAMELLATA IN AGRODOLCE, MISTICANZA E GERMOGLI, FINOCCHIETTO, BORRAGINE, LIMONARIA E MELISSA FINITA CON LAMPONI, MIRTILLI, MELA VERDE MARINATA E OSTRICHE IN TEMPURA

1
ZUPPETTA CALDA E FREDDA DI PISELLI ALLA MENTA, FRAGOLE, OLIO DI VERDURA E OSTRICHE A CRUDO

1
OSTRICHE E PINZIMONIO

1
OSTRICHE E GUACAMOLE (SALE DELLE SALINE DI MESSINA, GUACAMOLE, OSTRICHE)

1
OSTRICHE GRATINATE CON PANE E ERBE DELL’ORTO E LEGGERMENTE AFFUMICATE

1
RAVIOLI DI OSTRICHE CON PEPERONI DOLCI DI CARMAGNOLA E OLIVE TAGGIASCHE

1
RISOTTO OSTRICHE, CAVIALE, CHAMPAGNE E LIMONE

1
PATATA FARCITA DI FONDENTE DI PATATE, OSTRICA GRATINATA E PANNA ACIDA

Assistere alla preparazione di questi piatti e assaggiarli è stata un’esperienza molto formativa e indimenticabile: di questo siamo immensamente grate a Maurilio!

La Ciau del Tornavento
Piazza Baracco, 7
12050 Treiso
(Cuneo) – Piemonte – Italia

+39 0173 638 333

Rispondi