Le ostriche secondo Marcello Trentini

“La mia è una cucina complice, fatta di testa, cuore e pancia. Una cucina pensata, ma con la golosità come denominatore comune.”

Marcello Trentini è uno chef travolgente ed un artista eclettico, visionario, e tuttavia rigoroso. Lo abbiamo conosciuto la prima volta che siamo andate a mangiare al Magorabin parecchi anni prima che le ostriche diventassero il nostro mondo. Una cucina “contaminata” quella dello chef Trentini, che reinterpreta ricette della tradizione e le abbina a tecniche e sapori dell’Asia, dell’Africa, del Sudamerica. Uscite dal Magorabin eravamo entusiaste, così entusiaste che avremmo voluto ricominciare la cena da capo. Ogni amante della cucina contemporanea senza frontiere, ma prima di tutto del vero buon cibo, non dovrebbe perdere l’occasione di provare la sua cucina. Ciascun piatto della nostra cena è stato accompagnato da un diverso calice di vino (perchè oltre al buon cibo, amiamo il buon vino), un vero e proprio viaggio di degustazione completo di tutti i sapori. Mentre degustavamo una delle prime portate, la Oyster Steak Tartare, una battuta di carne cruda con ostriche, non immaginavamo che il nostro destino si sarebbe presto intrecciato con questo straordinario frutto del mare. Il piatto ci colpì, l’abbinamento era insolito ma straordinariamente azzeccato. Lo stupore iniziale alla vista dello splendido piatto, che sembrava un quadro, svanì per lasciare spazio alla meraviglia dell’esplosione di sapori in bocca. Il sapido, il fresco, quel leggero retrogusto metallico che si accompagna perfettamente all’acidità della créme fraiche e la piccantezza dell’erba cipollina per completare il boccone. Estasi.

Il nostro viaggio per raccontare le ostriche passa anche da qui: la cucina dello chef stellato Marcello Trentini. E non è un caso, perchè si tratta prima di tutto di un uomo che apprezza profondamente le ostriche, e di uno chef che ama utilizzarle nelle sue ricette, addirittura come protagoniste di alcuni suoi piatti. In effetti lui stesso ci ha insegnato che le ostriche, quando non sono utilizzate in purezza, sono un elemento che all’interno di un piatto possono giocare sia come contrasto che come accompagnamento, con la loro sapidità, l’umami e la profondità del gusto, arricchendone e completandone il sapore.

Vi faremo scoprire la visione che lo chef ha di questi straordinari molluschi e del modo in cui li riesce ad esaltare, talvolta con abbinamenti insoliti, sempre con l’estro creativo che lo contraddistingue.

MAGORABIN

Corso San Maurizio 61/B

10124 Torino

011 812 6808

Rispondi